intervista analogica.Z Tilt il B-boy di “Carbon Town” prepara il suo nuovo album

No Rating

Oggi incontriamo un sulcitano Doc che bazzicava jam session sin da quando queste erano ancora epicentro della cultura hip hop made in sardinia. Z Tilt arriva da Carbon Town ( Carbonia ), uno che la cultura hip hop la ama davvero e che ancora oggi produce e se ne va in giro a portare uno stile che spazia dal rap al raggamuffin, funk e funkazzismo nella dancehall. Z Tilt ci racconta un po del suo cammino artistico e di cosa pensa della musica e lo fa alla sua maniera giocosa, irriverente di chi sa prendersi in giro e usare ironia e rime per celebrare una cultura che nonostante tutto è viva da ormai 40 anni.  

 

N Una tua breve e succosa presentazione
Z : Zeta Tilt aka Edgar (aka Buster Malandrini The Groove Selecta,ma questa è tutta un’altra storia..) Sulcitano doc,MC,Selecta,BBoy,leone da palco e basso. Si si … Basso!

N La tua prima jam session, il tuo primo book di rime… ricordi dalla oldschool isolana..
Z Inizai nel 1996 e fu amore a prima vista,Tagging,Bboying,Freestyle.Bisogna aspettare il 1998 (credo)per la prima Jam Session ,era una Jam a Cortoghiana in un locale fatiscente disperso in mezzo alla macchia mediterranea. Organizzata da Quilo e Company (che all’epoca veneravo come degli Dei,forse li conosci..),io facevo freestyle per ore e breaking fino allo sfinimento.  Mi ricordo che tornai a casa senza voce e fradicio di sudore.Li incontrai molte persone che sono la Scena odierna e incontrai anche il mio collega di grandi battaglie (Ipno con cui formai i Gusto Grezzo e Raso Zero Crew). Sa Razza,Ruido,SaPati Maba,Mogoro Posse,Dez,Nero,Gipsy,Granchio,Zinnigas,Menhir,Seddone,Cicittu,Dj Neuro etc erano i nomi,che quando ero un piccolo Zeta erano dei “Giganti”.

N Questione di stile. Quali sono gli ingredienti del tuo e come produci i tuoi testi, il tuo messaggio.
Gli ingredienti per fare un Buon minestrone devono essere tutti freschi e genuini e nessun ingrediente deve sovrastare l’altro.Io uso spontanietà,energia,rabbia(molta rabbia),ironia,satira,funk,reggae,breakbeats. I miei testi sono quello che ho dentro,quando senti un mio pezzo e come se vedi una “ecografia”.La maggior parte dei miei testi sono già tutti scritti in una parte del mio cervello,devo solo capire dove, fare ordine,metterli su un foglio e dargli un’identità.

N Spesso ti vediamo nelle dancehall isolane, raccontaci la tua passione per il ragga/raggamuffin o reggae
Z Come diceva qualcuno “se il padre dell’Hip Hop è il Funk la madre è il Reggae” . Verso il 2002 mi trasferì per lavoro a Genova,avevo già ascoltato qualcosina di reggae (Sizzla,Capleton,Bob Marley,Luciano,Sud Sound System),iniziai ad andare come spettatore alle dance hall di alcuni Salentini. Tornai nell’isola e insieme a Dj Skento,Mr Sugga,Shaka Root formammo i Rising Rockaz e piu avanti Bashment Hero Sound System.  Ora ho uno show Raggamuffin/Reggae/Rap e giro in Sound con The Veteran Ikno Sound System e partecipo con il mio show ad alcune Dance Hall di Isla Sound. Sono arrivato ad un punto che per me è tutta la stessa energia…io la chiamo Big Energy(che è anche il titolo di una mia canzone).

N Cosa si sta perdendo della cultura hip hop e cosa di positivo vi è ancora oggi ?
Z Senza cadere nel vortice del “romanticismo storico” credo che manchi (parlo dell’Italia,visto che nel resto del Mondo funziona diversamente) la consapevolezza che l’Hip Hop è una Cultura. L’Hip Hop esiste!!! é un movimento artistico,un linguaggio maturo e non più riconducibile (soltanto) ad una fase “adolescenziale di rivolta”.Nel senso che puoi avere 50 anni e usare questo Linguaggio ed essere rispettato e preso in considerazione dalla società come un pittore,cuoco,musicista etc. Di positivo cé il fatto che questa Cultura ha delle radici fortissime, e nonostante i suoi 44 anni di vita ,si auto rigenera ad ogni era e crea continuamente nuovi “mostri”.

N la playlist di Z Tilt, 5 brani o 5 nomi che hanno ispirato la tua musica
Z Solo 5? In Primis The Blast Master Kris Parker aka Krs One, The Arsonists,Fu Schnickens,Lou X, Next Diffusion. Se alcuni di questi non li conoscete,mollate pornohub per un po e fatevi un ricerca. Poi potete tornate a masturbarvi.

N Linkaci un tuo video o uno che ti rappresenta
Z Questo Video/PosseTrack(prodotta dal grandissimo Infa )mi rappresenta parecchio perché bastano 8 Barre di spessore per mandare a casa un po di gente(non solo la mia parte ovviamente) !

N Dove possiamo trovare in rete le tue produzioni ?
Z Su Youtube e troverete sia roba vecchissima che roba fesca fresca….ma sta per arrivare una valanga di energia. Ma venite ad un mio Live se volete sentire il mio Sudore.

N La tua Sardegna , la città dove vivi …
Z La Sardegna,io la chiamo “l’isola del paradiso infernale“. Carbon Town aka Carbonia è la mia Città,la città che ha le strade larghe e le menti strette.

N I tuoi Progetti per il presente ?
Z A breve uscirà (finalmente, ma tra lavoro e altri problemi i tempi si sono allungati ) il disco sotto il nome di EDGAR,prodotto e registrato da Ruido (personcina di vostra conoscenza). Il disco è molto particolare perché dietro cé una grande ricerca di sample e breaks( ricercati dal sottoscritto e lavorati dal chimico Ruido) e si spazia da sonorità afrobeat/latin funk fino al reggae con la stessa chiave di lettura che è l’Hip Hop. Nel mentre sto registrando un mixtape totalmente ragga/reggae su riddim classici e nuovi da Ikno Sound. Tra un live e una dance hall ,sotto il nome di Buster Malandrini, porto in giro il mio dj set in locali/festival/picchetarasa/funerali dove seleziono 100% Groove.. dal funk alla disco,dai breakbeats al nufunk.

N Esalta la cricca di nootempo.net e smonta un mito del Bravo Rapper
Nootempo.net professionisti in materia mica Topogigi qualunque! Noi “BRAVI RAPPER” dopo aver cagato ci facciamo il bidet non una,non due ma bensì tre volte!

Tags

FollowUs | Sighei

Instagram #nootempo

OUR TEAM